Erboristeria Planetaria

Il ciclo zodiacale per trovare le tue piante e i tuoi rimedi

Il regno vegetale racchiude sorgenti di energie utili alla salute ma il cui potenziale è condizionato dalle perturbazioni planetarie.

Le piante, governate dalle stesse forze della Natura che governano noi, esseri umani, possiedono rapporti molto stretti con i corpi celesti in moto nel nostro sistema solare: esse nascono, respirano, si nutrono, eliminano, crescono e muoiono e tutte le loro funzioni sono regolate dalle influenze degli astri. Anche la Pianta ha un suo destino, un suo carattere; esistono piante morbide, profumate e sensuali (Rosa e Gelsomino), e piante aggressive e brucianti (Ortica e Biancospino), piante antiche ed essenziali, sempre verdi, amiche dell’inverno e un po’ malinconiche (Cipresso e il Pino) e piante piene di colori, gioviali e dolci (Tiglio), piante acquatiche, pallide e lunari (Fior di Loto), piante solari e resistenti (Rosmarino)…

Tutto ciò è determinato dal magnetismo degli astri, dalla Galassia, dallo Zodiaco.

Insomma, ogni erba ha il suo oroscopo e questo dovrebbe essere sfruttato ai fini di una buona terapia.

La Natura, sosteneva Paracelso tra il XV e il XVI sec. ha nascosto dei “segni” in tutte le cose, imparando a leggerli si possono ricavare i rimedi giusti.

C’è stato infatti un tempo in cui, per curare, si prestava attenzione agli influssi e ai moti di pianeti e astri, in quanto il corpo umano era considerato una replica in miniatura del nostro sistema solare: ogni parte anatomica trovava una corrispondenza con un segno, un pianeta e con certe piante.

 

Correlazioni:

Ogni specie vegetale  risulta pertanto collegata ai corpi celesti secondo una catena di corrispondenze armoniche, dai pianeti riceve le qualità o “virtù” terapeutiche, che si manifestano con dei “segni” (colore del fiore, forma delle foglie …) riportati dalla pianta stessa.

Ecco qui riportate le principali corrispondenze astrologiche tra segno zodiacale, pianeti e piante:

Ariete – Marte: espressione dell’energia finalizzata, dello sforzo e della volontà. Sue caratteristiche sono attività, aggressività, impulsività, sensualità forte. Regge le difese immunitarie del corpo umano, ed è associato al sistema muscolare, alla sessualità maschile, al sangue. Le piante marziali saranno ricche del suo fuoco. Possono avere spine o aculei come l’Aloe e il Biancospino o essere irritanti come l’Ortica.

Toro -Venere: rappresenta la forza che attrae e genera, l’energia del femminile nel suo aspetto sensuale e affettivo, il suo elemento è l’aria. Sue qualità sono la femminilità, il nutrimento e la fertilità. Governa la circolazione venosa, le ovaie, la pelle e la fertilità, regolando gli estrogeni, gli ormoni femminili. Tra le piante di Venere spiccano la Calendula, la Betulla e la Spirea e il Timo.

Gemelli – Mercurio: è il principio della comunicazione, il cui elemento è l’aria. Caratteristiche tipicamente mercuriali sono eccitabilità, impulsività, nervosismo. Nel corpo umano governa i polmoni e il sistema nervoso. Le piante associate avranno foglie pelose come il Verbasco o che ricordano le cellule cigliate delle mucose dei polmoni o che agiscono riequilibrando il sistema respiratorio come la Menta e il Sambuco.

Cancro – Luna: espressione del principio femminile, il suo elemento è l’acqua. Nella natura le sue fasi regolano le acque e le maree, i cicli riproduttivi di piante e animali; nell’essere umano controlla tutte le funzioni elettrolitiche e il sistema linfatico, lo stomaco; nella donna il ciclo mestruale. Inoltre, tutte le attività di coltivazione erano eseguite seguendo il calendario lunare. Le sue qualità sono la passività, il freddo e l’umido. Le piante associate sono l’Ortica, la Passiflora le piante  che vivono in prossimità dell’acqua come la Malva e il Fior di Loto.

Leone – Sole: è espressione del principio maschile, generatore del ritmo vitale e dispensatore di vita. Le sue qualità sono la positività, la forza, la resistenza fisica e la capacità di recupero. Il suo elemento terrestre è il fuoco. Le sue piante sono tutte quelle con fiori gialli come l’Iperico, l’Arnica, il Tarassaco ecc.,  quelle che tendono a orientare le foglie o i fiori nella sua direzione come il Girasole e quelle con le foglie a forma di cuore, organo che nel corpo umano distribuisce calore e forze vitali a tutto il corpo.

Vergine –  Mercurio: è il principio della comunicazione, il cui elemento è l’aria. Caratteristiche tipicamente mercuriali sono eccitabilità, impulsività, nervosismo. Nel corpo umano governa i polmoni e il sistema nervoso. Le piante associate avranno foglie pelose come il Verbasco o che ricordano le cellule cigliate delle mucose dei polmoni o che agiscono riequilibrando il sistema respiratorio come la Menta e il Sambuco.

Bilancia -Venere: rappresenta la forza che attrae e genera, l’energia del femminile nel suo aspetto sensuale e affettivo, il suo elemento è l’aria. Sue qualità sono la femminilità, il nutrimento e la fertilità. Governa la circolazione venosa, le ovaie, la pelle e la fertilità, regolando gli estrogeni, gli ormoni femminili. Tra le piante di Venere spiccano la Calendula, la Betulla, la Spirea e il Timo.

Scorpione – Plutone: Plutone è quella forza misteriosa che agisce in ciascuno di noi. La sua azione è poco appariscente ma regola quei processi di cambiamento che sono in tutti noi. Il suo elemento è l’acqua. Le piante associate allo Scorpione purificano il sangue, svolgono un’azione tonificante e antinfiammatoria per gli organi sessuali, stimolano il sistema immunitario e purificano i sangue dalle tossine. Tra queste spiccano l’Achillea,  il Cipresso, la Vite e l’Edera.

Sagittario – Giove: principio della potenza e del comando, della vitalità espansiva, della crescita e della stabilità, dell’energia e dell’elasticità; il suo elemento è l’aria. Nel corpo umano governa il fegato, la circolazione arteriosa, l’elasticità dei tessuti. Le piante che ricordano la forma del fegato o che agiscono beneficamente su quest’organo portano in sé le sue qualità come l’Erba Epatica e quelle con i fiori blu come la Cicoria e la Lavanda.

Capricorno – Saturno: principio di concentrazione, di conservazione, isolamento, distacco, solitudine, introversione. Il suo elemento è la terra. Sue caratteristiche sono la freddezza, lentezza, pesantezza, austerità. Governa lo scheletro, i denti, le cartilagini e le articolazioni. Le piante sono tutte quelle che agiscono sul sistema osteoarticolare ad attività remineralizzante come l’Equiseto, che nella forma ricorda una colonna vertebrale, e la Rosa Canina ricca di vitamina C. Inoltre tutte quelle con le bacche o parti nere come il Ribes e l’Alloro.

Acquario – Urano: è il pianeta delle persone di genio, così come di coloro che hanno una natura eccentrica. Infatti, le contraddizioni che i nati del segno esprimono spesso nel comportamento sono soprattutto il frutto della loro incessante attività mentale, che accoglie le più contrastanti ipotesi, elaborando e creando di continuo nuove visioni della realtà. L’elemento aria caratterizza, con sostanze volatili, balsamiche e resinose le specie vegetali associate al segno che saranno perciò stimolanti dell’apparato circolatorio e antinfiammatorie per quello osteoarticolare. Tra le erbe ricordiamo l’Olivo, il Pioppo Nero e l’Ippocastano.

Pesci – Nettuno: simbolo di mistero, di continua metamorfosi, dell’oceano dove si annidano sia tesori ma anche mostri, richiama le profondità dell’animo umano e dell’inconscio. Il suo elemento è l’acqua.  Le piante dei Pesci hanno proprietà purificanti, aiutano in caso di disturbi del metabolismo e hanno un’azione riequilibrante sulle ghiandole endocrine. Sono le piante come il Noce, la Primula e l’Echinacea.

 

LE PROPOSTE DI ROSA SELVATICA:

Queste meravigliose correlazioni sono state racchiuse nei nostri prodotti. In essi vi potrai trovare il giusto potenziale che ti aiuterà a riportarti nel tuo naturale equilibrio.

Abbiamo formulato una linea completa per il viso ed una per la detergenza di capelli e corpo.

Creme per il viso e Shampoo-Doccia per far fronte in modo completo e stabile alle tue esigenze quotidiane.

Il nostro corpo e il sistema solare

C’è stato infatti un tempo in cui, per curare, si prestava attenzione agli influssi e ai moti di pianeti e astri, in quanto il corpo umano era considerato una replica in miniatura del nostro sistema solare: ogni parte anatomica trovava una corrispondenza con un segno, un pianeta e con certe piante.